Cosa proponiamo?

Concerto- Conferenza sulla Musica Popolare Alpina (Durata 1h. e mezza)

Una carrellata sulla storia e sul territorio, partendo dagli “Strumenti Effimeri” e della “Non Musica” legati al ciclo stagionale (come Raganelle, Battole, Corni di stambecco e capra, Conchiglie, Ossa, etc.) fino a strumenti musicali usati dal passato sino ad oggi: Zufoli, Pifferi, Cornamuse, Ghironde, Organetti… Per ogni strumento, una breve introduzione con aneddoti, cenni organologici e una dimostrazione con brani musicali. Un affascinante salto in un mondo che non è più, ma che non vuole essere dimenticato e che non è così lontano nel tempo. Consigliato per tutti, ma soprattutto per scuole, biblioteche, piccole sale.

Necessità: due tavoli ampi su cui poggiare gli strumenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stages di Danze Tradizionali (Durata variabile secondo l’argomento trattato) – Insegnante BEATRICE PIGNOLO

Beatrice Pignolo

La mia passione per la danza popolare spagnola nasce negli anni ’80, dopo l’interpretazione di alcuni ruoli di carattere spagnolo nel balletto classico.
I primi approfondimenti alla Academia de Baile di Madrid con uno studio sulle danze della corte spagnola in epoca barocca, mentre il primo viaggio alla scoperta del ballo popolare è in Catalunya, dove la tradizione è in piena rinascita e danze e musiche si riappropriano delle piazze di città e paesi.
I miei studi proseguono nelle isole Baleari di Mallorca e Menorca con gruppi di ballo locali e insegnanti di musica e danza della università di Girona.
Nel 1991 sono i Paesi Baschi ad attirare maggiormente la mia attenzione, tutte le 7 province basche abbondano di comunità locali di ballo dove i giovani imparano e si allenano a danzare, e la loro accoglienza verso chi desidera imparare è davvero straordinaria.
Ultima in ordine di tempo, la scoperta della grande terra di Castiglia con la sua enorme varietà di musiche e danze. Lo studio dei passi di base con alcuni insegnanti locali, e la frequentazione di molte feste di paese mi ha permesso di continuare a praticare questo genere di danze, e a conoscerne meglio le origini e la storia.
I miei insegnanti sono stati moltissimi, anziani e giovani in tanti piccoli paesi Spesso non ricordo più il loro nome, ma il loro modo di ballare e il loro viso sorridente, quello non si dimentica mai.

I miei insegnanti:
DANZE BASCHE con Patxi Perez, Agnes Perez, Ana Camarero, Agnès Haack, Uxua Martinez, Philippe Guèrin, Oihana Amonarraiz, Jokin Irungaray

DANZE CATALANE con Ramon Cardona, Xavier Rota, Nuria Vinolas, David Ripoll, Josep Lizandra

DANZE DELLE ISOLE BALEARI con Nuria Vinolas, Raquel Terraza, Sebastià Bover, Àlex Gonzàlez, Miquela Rigo, Maria Perelló, Cosme Adrover, Joan Ignasi Severa, Simò Paulo, Joana Domenge, Armando Capò

DANZE VALENCIANE con Miquel-àngel Flores, Natalia Bisbal Ferrer

DANZE ARAGONESI con Sandra Almárcegui, Beltràn Martìnez

DANZE CASTIGLIANE con Daniel Peces Ayuso, Oscar Fernandez Alvarez, Javier Revilla, Teresa Vázquez

DANZE SEVIGLIANE con Rosanna Del Re, Monica Morra, Anna Cirigliano

 

Inoltre, ho fatto studi e ricerche sul territorio Piemontese e Occitano, frequentando ricercatori come Jan Péire de Bousquier, la famiglia Philip (Val Varaita), Ugo Piton (Val Chisone), Donatella Cane (Valli di Lanzo) e la famiglia Borsetti (Valle Po). Ho collaborato alla parte riguardante la coreutica al volume “Le Monferrine di Cogne – Antiche Danze ai piedi del Gran Paradiso” e svolgo tuttora studi sui patrimoni etno-coreutici italiani.

 

 

Bal Folk Tradizionale (Durata dalle 2 alle 4 h.)

Rinaldo DORO e Beatrice PIGNOLO propongono un “Bal Folk” con un repertorio vario (Piemonte, Francia Centrale, Paesi Baschi) per chi voglia trascorrere una piacevole serata ballando. Gli strumenti usati sono Organetto diatonico,  “Fleyè”, “Tambourin de Bearn” e “Tambour de Cogne”. Vengono anche usati alcuni canti per accompagnare le danze.

Necessità: possediamo un impianto audio proprio (300 Watt) adatto a sale di piccola e media capienza. Necessitiamo di una presa di corrente 220 Volt e di due sedie senza braccioli.